Festival ACT

Festival ACT

  Tra cielo e terra, percorsi multidisciplinari dal borgo alla città

La manifestazione propone una serie di appuntamenti tra la fine di maggio e la prima settimana di giugno in alcuni comuni del carso (San Dorligo della Valle, Monrupino, Duino Aurisina) e nelle città di Trieste e Muggia. La tematica “tra cielo e terra” vuole mettere a fuoco le diverse tipologie di spettacoli: teatro, teatro di figura, acrobatica aerea, danza, musica dal vivo, ma anche vuole dare rilievo ai luoghi dove la manifestazione avrà il suo svolgimento, creando diverse sinergie tra il territorio, il tessuto sociale e gli eventi performativi. Con l’ausilio di una struttura di un teatro viaggiante si vogliono animare le piazze dei borghi e della città, presentando degli eventi ad un pubblico sia di adulti che di ragazzi. Ci saranno spettacoli di compagnie che seguono un percorso innovativo e di ricerca sia nel campo del teatro che della danza, del teatro di figura e nuovo circo, proponendo inoltre incontri con il pubblico all’interno di alcuni agriturismi ed aziende agricole, coinvolte nei percorsi del Festival come spazi espositivi, luoghi per workshop.

ACTIS theatre – sogno di una notte di mezza estate

ACTIS theatre – sogno di una notte di mezza estate

Finalmente in scena “Sogno di una notte di mezza estate” del gruppo teatrale 15-18 dell’ACTIS diretto da Daniela Gattorno. Dopo un anno difficile alla fine ha vinto l’amore per il teatro e la voglia di andare in scena.

All’interno dell’evento “piacevolmente carso” organizzato da “curiosi di natura” lo spettacolo andrà in scena sabato 22 Maggio 2021  ore 16 – 19 (replica domenica 23 ore 9.30 -12.30), nei boschi di Basovizza (Trieste) tra suggestive doline, querce maestose e muretti a secco si esibiranno i giovani attori dell’ACTIS

Anteprima Danceproject ed. XVII al festival “Approdi”

Anteprima Danceproject ed. XVII al festival “Approdi”

Andrà in scena sabato 1 agosto alle 20.30 , all’interno del parco del castello di Miramare, lo spettacolo “Lackbreath, senza respiro, vita di Lucia Anna Joyce” testo di Erik Schneider, regia di Valentina Magnani, con Daniela Gattorno, Lorenza Masutto, Sofia Kafol , Produzione Danceproject festival in collaborazione con il Festival Approdi. Spettacolo di teatro e danza , anteprima Danceproject Festival  XVII ed.

Nella nuda stanza di una clinica psichiatrica Lucia Joyce , figlia di James Joyce, ripercorre in una sorta di monologo interiore la sua vita. Nata nella  Trieste asburgica nel 1907,  si traferisce negli anni ’20 a Parigi, dove diventa una danzatrice di un certo successo, le piace lo stile sperimentale  , si fidanza con Samuel Beckett. Nel 1930 inizia però a dare segni di squilibrio mentale e dal 1934 fino al 1982, anno della sua morte , resterà chiusa in diverse cliniche psichiatriche. In scena viene sollevato il velo sul  mondo interiore di una donna che non ha mai potuto esprimersi in tutta la sua pienezza e di cui si è sempre saputo poco, il cui palpito di vita è rimasto soffocato, senza respiro appunto.

Lo spettacolo è inserito nella programmazione del Festival Aprodi e a seguire nella stessa serata si terrà lo spettacolo “Edipo….segh!” , uno scherzo da Sofocle, con la regia di Carla Cassola, interprete Andrea Tidona che impersonerà Gassman ,Tognazzi, De Filippo, ed altri grandi attori del passato chiamati da Strehler per una prova aperta nell’aldilà.

Per info : festivalapproditrieste.it, info@approdifestival.it

ACTIS per l’estate

ACTIS per l’estate

“I colori delle Emozioni”

Laboratorio teatrale per bambini dai 7 ai 10 anni con Daniela Gattorno
Dove? Presso l’ampia sede dell’Associazione Culturale Teatro Immagine Suono in via Corti 3/A a Trieste
Quando? Da martedì 7 a sabato 11 luglio, rinnovabile da martedì 14 a sabato 18 luglio
A che ora? Dalle 10.00 alle 12.00
Gioia-Tristezza-Rabbia-Paura-Serenità. Approfondiremo ciascun stato d’animo, attraverso l’ascolto di una storia a tema per poi rielaborarla attraverso l’espressione corporea con la musica, con piccole storie originate da parole chiave e sviluppate in assoluta libertà dai bambini e con esercizi di improvvisazione teatrale.
Numero massimo dei partecipanti : 10 bambini
Per prenotazioni e informazioni scrivere a : info@actistrieste.org
Performances di danza, gesto e parola

Performances di danza, gesto e parola

Venerdì 27 settembre  alle  ore 19.00  presso  la  sede  dell’ ACTIS 

andrà in scena la prima assoluta di  

“Lettera a Giulia e Iris” – performance di gesto e parola

con Giulia Caluzzi ed Iris Vecchiet.

Testo di Iris Antimi.  Regia di Valentina Magnani.

Seguiranno due performance di danza contemporanea con gli allievi del corso “Cantiere danza” di Erica Pacchioni e del corso di “Teatro Danza” tenuto da Valentina Morpurgo.